sono al sicuro?

  • 1 month ago
  • Blog
  • 1

sono al sicuro?

Un medico può ordinare una scansione MRI quando ha bisogno di creare immagini più accurate e dettagliate del corpo.

Usi comuni per una scansione TC includono l’esame o la ricerca di:

  • Fratture ossee
  • Emorragia interna
  • Sviluppo del cancro e risposta al trattamento

I medici usano comunemente scansioni MRI per diagnosticare problemi con ossa, organi e articolazioni , compresi quelli che influenzano:

  • Ankles
  • Seni
  • Brain
  • cuore
  • polsi
  • vasi sanguigni

Entrambe le scansioni di solito richiedono alla persona di sdraiarsi su un letto che poi si sposta nello scanner. Dovranno rimanere molto fermi durante la scansione in modo che le macchine possano scattare immagini chiare.

In entrambi i casi, i tecnici lasceranno la stanza durante la scansione, ma la persona può parlare con loro tramite un interfono Link.

La macchina CT prende diverse immagini a raggi X del corpo da diversi angoli. La macchina è relativamente silenziosa.

Gli scanner MRI sono molto rumorosi e un tecnico può offrire a una persona auricolari o cuffie per aiutare a attenuare il rumore.

Sono al sicuro?

scansioni CT e scansioni MRI sono entrambe procedure molto sicure. Possono, tuttavia, comporre lievi rischi, che differiscono tra i tipi di scansione.

Durante una TAC, una persona riceve una dose molto piccola di radiazioni, ma i medici di solito non considerano questo dannoso.

le scansioni CT utilizzano radiazioni ionizzanti, che ha il potenziale per influenzare i tessuti biologici. Secondo il National Institute of Biomedical Imaging and Bioingingineering, il rischio di sviluppare il cancro dall’esposizione alle radiazioni è generalmente piccolo. o scansioni ultrasuoni invece. Tuttavia, potrebbero comunque evitare di usare scansioni MRI, specialmente durante il primo trimestre, come precauzione.

Le scansioni MRI non usano le radiazioni. Tuttavia, usano campi magnetici forti. Le persone devono far sapere ai loro tecnici se hanno qualche forma di impianto medico, come un pacemaker, una pompa di insulina o un impianto cocleare. rumore. Gli individui con claustrofobia possono trovare scanner MRI difficili da tollerare, sebbene esistano diversi tipi di scanner MRI aperti per aggirare questo problema.

sia per le scansioni TC che per le scansioni MRI, un medico può raccomandare Rendi le immagini più chiare. Alcune persone possono reagire male a determinati tipi di colorante.

Scegliere la scansione giusta

Gli usi delle scansioni MRI e CT sono molto simili. Un medico deciderà quale scansione è appropriata in base a una serie di fattori, come:

  • Il motivo medico per la scansione
  • il livello di dettaglio necessario per il Immagini
  • Se una donna è incinta
  • Se una persona ha claustrofobia o altri fattori che potrebbero rendere le scansioni MRI difficili da tollerare

MRI Le scansioni producono un’immagine più dettagliata di tessuti molli, legamenti o organi. I problemi che possono essere più facili da vedere con una risonanza magnetica includono danni ai tessuti molli, legamenti strappati e dischi erniati.

I medici possono utilizzare una TAC per la creazione di un’immagine generalizzata di una parte del corpo o per ottenere immagini di immagini di immagini di immagini di immagini di immagini di immagini di immagini Organi o fratture della testa.

scansioni CT e scansioni MRI sono due metodi di imaging delle parti del corpo interno. Hanno usi simili ma producono immagini in modi diversi. Le scansioni TC utilizzano i raggi X mentre le scansioni MRI utilizzano magneti forti e onde radio.

Una TAC è generalmente buona per le aree più grandi, mentre una scansione MRI produce una migliore immagine generale del tessuto in esame. Entrambi hanno rischi ma sono procedure relativamente sicure. Un medico raccomanderà quale scansione è giusta per una persona a seconda di una serie di fattori.

  • Bones/Ortopedic
  • Dispositivi medici/diagnostica
  • Primaria CARE

Notizie mediche oggi ha linee guida di approvvigionamento rigorose e attinge solo da studi peer-reviewed, istituzioni di ricerca accademica e riviste e associazioni mediche. Evitiamo di usare riferimenti terziari. Colleghiamo fonti primarie – compresi studi, riferimenti scientifici e statistiche – all’interno di ogni articolo e le elenchiamo anche nella sezione Risorse in fondo ai nostri articoli. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e attuali leggendo la nostra politica editoriale

Compare listings

Compare